Mini-setting: Noi/Loro – L’Apocalisse, l’Orrore e come prenderli a calci

Posted · Add Comment

Ciao a tutti, scrivo per presentare il mio Minisetting per Musha Shugyo: Noi/Loro, ovvero una gustosa (spero) miscela di horror, weird, post-apocalittico e, naturalmente, calci in faccia. Vi darò una breve introduzione al mondo di gioco, uno sguardo alla trama preso direttamente dal Minisetting e uno alla parte “regolistica”.

Se non vi va di leggere oltre la mia meravigliosa prosa ma volete sapere subito tutto dei mostri, passate direttamente al Setting: per scaricarlo vi basta cliccare qui sotto. E se vi piace, votatelo cliccando sul pollice in basso a destra (sopra i pulsanti social).

Idee & Tentacoli
La trama

Interi eserciti di mostri (noti semplicemente come Loro) hanno infettato gran parte della tecnologia e dei corpi umani, conquistando il pianeta Terra. Ora il mondo è il regno di Vampiri fatti di cavi elettrici, di vortici di tentacoli, artigli e zanne e di Kalashnikov senzienti. Combatterli è il modo più facile per venire contagiati e trasformarsi in uno di Loro; utilizzare qualunque invenzione posteriore al 1920 se possibile è anche peggio (diventi comunque un abominio inumano che vuole mangiare i propri cari, ma puoi anche esplodere). Le eccezioni a questa regola sono gli Ibridi, capaci di controllare le mutazioni, e i Tecnomanti, in grado di manipolare e fondersi con la tecnologia infetta senza soccomberle (ovvero Noi: i Personaggi). Ma questi rari combattenti sono sempre a rischio: ogni volta che usano il loro potere per diventare più forti o guarire dalle ferite perdono un po’ della propria umanità e accettano un po’ più di follia.

In qualunque momento potrebbero perdere il legame con la propria coscienza e diventare a loro volta dei mostri, ancora più potenti e terribili di quelli che una volta combattevano; più brutali. Più affamati.

Questo, è ovvio, se non vengono divorati prima.

Dadi & Ingranaggi
Le meccaniche

Noi/Loro utilizza il sistema di regole base di Musha Shugyo; inoltre include le meccaniche delle Hyper Armor e delle Statistiche Interpretative Volontà ed Equilibrio. Nel Setting trovate diversi poteri e Simboli speciali che potete implementare, ma la meccanica fondamentale di Noi/Loro è quella dell’Umanità.

Ogni Personaggio comincia il gioco con 30 punti Umanità: li potete spendere per diventare più forti, per guarire dalle ferite, per salvarvi la vita e per attivare alcuni poteri particolari – e dato che i vostri avversari sono incubi fatti carne, vi servirà tutto il potere a disposizione; inoltre le sconfitte e certi mostri possono farne perdere parecchi.
Recuperare Umanità d’altro canto è difficile e richiede sacrifici, ma chi arriva a 0 è perduto: il Giocatore non ne ha più il controllo, e il Personaggio si trasforma definitivamente in una creatura mostruosa impegnata a distruggere tutto ciò che in passato aveva edificato e protetto…

Per esempio…
Qualche spunto di gioco

Il Setting si adatta a tutti gli stili di gioco di Musha Shugyo, in particolare a quelli in gruppo; può facilmente essere “hackerato” per alzare o abbassare il livello di sfida (ritoccando il sistema di ferite e morte, o quello di recupero dell’Umanità) e permette di mettere in scena diverse modalità di gioco: forse i combattenti devono difendere il loro rifugio, assediato dalle orde di un titanico Orrore; o forse devono rendere un’area abitabile bonificandola dai mostri; magari sono girovaghi che salvano i viandanti attaccati da Loro per crearsi una nuova “famiglia”. Diamine, potete anche dividere i Giocatori in due gruppi e far controllare a uno una brigata di Combattenti umani e all’altro un’orda di mostri in una folle battaglia campale: perché no? Sbizzarritevi, l’importante è divertirvi. Anche gli spunti di trama non mancano: come possono le Singolarità riportare in vita i combattenti sottraendo loro Umanità, ovunque essi fossero quando sono morti? I Vampiri Tecnomorfi mantengono un briciolo dell’identità che avevano da umani? Da dove vengono davvero Loro (e c’è un modo per farceli ritornare)?

Come fa un picchiaduro a essere horror? I picchiaduro parlano di sfida, di volontà di migliorarsi, di determinazione e di gloria; l’horror parla di impotenza e panico e di qualcosa di impossibile – di sbagliato – che si avvicina inesorabilmente. Con Noi/Loro ho provato a rispondere alla domanda senza ridurre la cosa a una semplice “caccia al mostro”, rendendo il baratro della follia una minaccia costante, ma anche ogni piccola vittoria ancora più grandiosa in un mondo allo sfacelo in cui già solo sopravvivere è un trionfo. Ho cercato anche di rispondere alla domanda Come si fa a sfidare Cthulhu a colpi di Kung Fu su uno sfondo post-apocalittico a tinte vagamente steampunk? E mi sono divertito un sacco a farlo.

Scarica il PDF

1 - Copia - Copia

Clicca qui per scaricare il manuale PDF di NOI / LORO

Divertitevi, rabbrividite, e soprattutto #LetsFight.

Se ti piace questo Mini Setting, ricorda di votarlo premendo il simbolo di approvazione in basso a destra qui sotto all’articolo! Istruzioni precise le trovi qui. Condividi e supporta il tuo Setting preferito per il #MiniSettings #Contest! #Letsfight!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Solve : *
50 ⁄ 25 =


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
 
%d bloggers like this: