Dragon’s Fist – Background

Posted · Add Comment

“Osservi la storia dell’umanità, e cosa vedi? Caos, stragi, epidemie, guerre…in nome della pace, in nome dei soldi, in nome di donne o invocando ideali e divinità che professano l’amore e l’uguaglianza tra gli uomini. Sai cosa credo? Che la violenza è l’unica costante dei volubili esseri umani…ed io ne sono l’agente incarnato.”

Dakari Kumar, prima di uccidere il proprio maestro.

Il mondo di Dragon’s Fist corrisponde al nostro, un universo parallelo in cui le arti marziali hanno iniziato ad avere un ruolo più importante nella vita della gente, sia per lo sviluppo a livello sportivo, sia per un aumento della richiesta dei corsi di autodifesa a livello globale; i terroristi dell’INDRA, dopotutto, hanno portato la guerra del terrore ad un livello diverso da quello delle bombe e delle armi, basando la propria strategia sull’utilizzo delle arti marziali e del Ki interiore per seminare il caos.

Caos puro, fine a sé stesso, visto come un distorto ideale di perfezione per l’umanità. Diversi stati, soprattutto quelli controllati da un governo dittatoriale, hanno iniziato a bandire l’insegnamento delle arti marziali per cercare di arginare questo gruppo terroristico, visto dalla popolazione di questi luoghi come un esercito di liberazione; che siano state abolite o incentivate, il fatto che resta è comunque che l’INDRA agisce e recluta soprattutto nelle strade e quartieri più disastrati e malmessi del mondo.

Da qualche anno, tuttavia, le attività di Kumar sembrano essersi rallentate: egli si comporta come un predatore in attesa di colpire dopo aver lasciato rilassare lapreda. Alcuni dicono che stia studiando una nuova forma di potere, una forma di Ki proibita, che usa il sangue dei propri avversari, sconfitti o uccisi, per i suoi rituali. Uno molto potente ha creato il “portale” per il Dragon’s Fist, rituale in cui si dice abbia consumato l’energia della propria compagna mentre partoriva la loro figlia.

Questo “portale” fa viaggiare chi dimostra una certa energia combattiva attraverso il Piano degli Spiriti sino al locale dove si svolgono gli incontri clandestini: un passo in questo Piano permette di compiere numerosi chilometri nel nostro, e Kumar è riuscito a stringere un patto con un potente Spirito del Caos Primordiale per non far rendere conto alle sue “vittime” come avviene il viaggio, sacrificandole poi all’essere etereo una volta diventate inutili per l’autonominatosi “Signore del Caos terreno” non solo come eventuali agenti, ma anche come cavie per i suoi studi sui rituali proibiti.

Ormai uomo e spirito sono diventati simbionti. Il Piano degli Spiriti è difficile da contattare, così come pure contattare almeno uno Spirito. Anzi, senza conoscere il vero nome di questi esseri ed essere muniti di un adeguato sacrificio, anche per un viaggiatore preparato potrebbe essere difficile contattarne uno. Non tutti gli Spiriti sono malevoli, la maggior parte è benevola o neutrale, ma proprio per questa loro natura sono meno interessati agli umani ed alle loro pulsioni. E voi da che parte starete? Forze del bene, agenti del Caos o semplici approfittatori indifferenti? Le leggende riferiscono che chiunque riuscirà a domare i pugni dello Spirito del Drago avrà il dominio sul futuro degli uomini.

Sarete voi a domare il Dragon’s Fist?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Solve : *
21 − 12 =


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
 
%d bloggers like this: