Modena Play! 2016 – il Report

Posted · Add Comment

Anche quest’anno noi di Acchiappasogni siamo stati al Play! di Modena, ma per la prima volta lo abbiamo fatto con uno stand tutto nostro 🙂

La cosa è stata possibile solo grazie alla collaborazione con Nicola Urbinati (grazie bello!) e gli altri ragazzi del mondo di FATE! Forse per questo o forse perché ogni anno il Play! cresce in modo esponenziale, è stata la migliore Play! della nostra vita associativa. Ma veniamo al sodo…

Piccola foto della fiera dall'ottica di chi sta dietro lo stand di Acchiappasogni :D

Piccola foto della fiera dall’ottica di chi sta dietro lo stand di Acchiappasogni 😀

Organizzazione del Play!

Per prima cosa, ci è sembrato un Play! davvero ben gestito. Molto meglio del solito, insomma. Anche l’afflusso di persone è stato superiore al normale e ci sono state un paio di chicche davvero spettacolari per noi standisti. Avevamo, per il primo anno nella storia del Play!, alcuni fogli da compilare e portare ai bar in modo che, all’ora di pranzo, fossero loro stessi a portarci da mangiare!

Acchiappasogni_Modena_Play_2016_29

Lo voglio sottolineare perché non avete idea, per noi standisti, di quanto cose come questa possano semplificare la vita. In due giorni estremamente intensi, non ho avuto nemmeno cinque minuti di tempo libero dalle demo o dalla vendita. Andare al bar a comprare da mangiare significa sempre perdere preziosi minuti di gioco. Cose come questa mi rendono davvero soddisfatto.

Il gruppo di Acchiappasogni

E ora veniamo a noi di Acchiappasogni! In questa fiera non eravamo il solito dinamico duo, Luca De Marini + Davide Quaroni. Nè un quartetto come l’anno scorso, con Marzio Morganti e Francesco Raimondi. Quest’anno eravamo in quattordici. Si, 14 per usare i numeri arabi. Segno che la nostra associazione sta prendendo il volo, finalmente.

Con noi ci sono stati tanti autori di GDR basati su Musha Shugyo, il nostro principale nuovo magico collante e creatore di community! Persone stupende, ma soprattutto creative ed entusiaste di quel che hanno fatto al Play!

Una demo di HAWAT GDR con Andrea Carbone

Una demo di HAWAT GDR con Andrea Carbone

Avevamo 4 tavoli sempre pieni di fronte a noi più spesso altri due nell’area gioco libero, abbiamo fatto demo a manetta di tutti i nostri giochi pubblicati e di quelli ancora in uscita o in playtest selvaggio (del quale parleremo a breve). Quindi, grazie a tutti i ragazzi che, con entusiasmo, allegria, impegno e fantasia sono venuti assieme a noi in fiera a dimostrare i loro giochi ed aiutarci con le infinite demo di Musha Shugyo RPG!

Grazie ad Alessia Palumbo (con il suo libro “la città intera”) e Valerio Pozzi, Andrea Mika (Le Olimpiadi di Tellus), Andrea Carbone (HAWAT GDR), Davide Quaroni (illustratore di Darkmoor, tra le altre cose), Daniele Fusetto (Le Notti di Nibiru per Destino Oscuro 2), Daniele Orlandini (illustratore di Musha Shugyo e “c’era una volta una Palude” per Darkmoor GDR), Elia Rampi (Soul’s Clash per Destino Oscuro 2), Francesco Raimondi (la Città dei Pupazzi), Matteo Leto, Nicola Sanò (Asylum Games Nettuno), Riccardo Rossi (NOI / LORO GDR), Roman Roland Kuteynikov (illustratore di Agon WWII e ora anche Le Notti di Nibiru) e ovviamente io, Luca De Marini.

Grazie a tutti, voglio rivedervi assolutamente alla prossima fiera e saremo un esercito! Un esercito del gioco di ruolo, che combatte a suon di Musha Shugyo, Destino Oscuro e fantasia 😀

Constatazioni di gioco

Play! si chiama la fiera del gioco non per niente. Infatti, abbiamo giocato davvero tutto il tempo. Quasi ogni minuto, senza sosta, una bella sfida. Al ritorno, gola distrutta, voce assente e tantissima soddisfazione. Una delle meraviglie più belle di questa fiera, sempre grazie all’ottima organizzazione, è stata l’iniziativa Call for Master. In pratica, i Master di vari giochi potevano “candidarsi” per intrattenere il pubblico durante un determinato orario.

Una delle innumerevoli demo di Darkmoor GDR.

Una delle innumerevoli demo di Darkmoor GDR.

Alcuni di noi, me compreso, si sono candidati e sono stati scelti per dimostrare Darkmoor RPG (Luca De Marin), Soul’s Clash (Elia Rampi) e Le Notti di Nibiru (Daniele Fusetto). Si è trattato di ore di gioco frenetico e divertentissimo, durante le quali non sono mancati anche i classici tipi strani da fiera, ma a parte qualche parentesi quasi surreale (del tipo: io gioco ai giochi di ruolo, non mi piacciono i giochi in cui si deve interpretare un personaggio!) tutto è andato benone!

Quindi, da parte di tutti i membri di Acchiappasogni, grazie agli organizzatori del Call for Master e ai giocatori che sono arrivati numerosissimi a giocare! Io da solo sono riuscito a far provare Darkmoor GDR a ben 2o persone in un solo pomeriggio, un’esperienza memorabile 😀

Anche le altre demo sono state fantastiche e, come dicevo, non ci si è fermati un attimo. Vedere i ragazzi dei #MiniSettings di Musha Shugyo con i tavoli assediati dalla gente che voleva provarli è stato bellissimo. Come, ovviamente, vedere i nuovi autori del nuovo Destino Oscuro 2.0 sempre presissimi dalle demo! Due giorni veramente indimenticabili.


 

Demo, playtest e feedback

A questo proposito, vorrei spendere due parole sulle demo e sul valore che hanno avuto per i giochi ancora in Playtest. Se da casa si fa quel che si può, contattando associazioni, gruppi e giocando sia dal vivo che via hangout, una fiera come il Play! è in pratica un’accelerata cosmica al processo di sviluppo dei nostri giochi. Non si tratta di una fiera commerciale ma di una in cui la gente davvero si siede a giocare e vuole passarci ore! Non abbiamo avuto praticamente mai i classici giocatori mordi e fuggi. Quasi tutti si sono fermati almeno un’ora e mezzo, con picchi di 3 ore.

Riccardo Rossi alle prese con una delle sue demo di Musha Shugyo e NOI / LORO GDR!

Riccardo Rossi alle prese con una delle sue demo di Musha Shugyo e NOI / LORO GDR!

Quante demo abbiamo dunque fatto? Non siamo riusciti a contarle. Abbiamo tonnellate di fogli report con i feedback dei giocatori da analizzare per HAWAT, NOI / LORO, Le Notti di Nibitu, Soul’s Clash, Destino Oscuro 2 in generale e chi più ne ha più ne metta. L’esperienza che i nostri master hanno maturato giocando al Play! è assolutamente preziosa, ma soprattutto ora abbiamo idee molto chiare su come continuare lo sviluppo dei nostri prodotti in demo e playtest.

Per quanto riguarda i giochi già pubblicati, sempre strepitosi i feedback per Musha Shugyo RPG e Darkmoor RPG. Se non li conoscete e capitate da queste parti, ragazzi, date una chance anche voi a questi giochi! C’è un motivo se in fiera abbiamo il 100% di acquisti post-demo 😀

Bellissimo vedere il gruppo di 3 ragazzini, il più piccolo di 8 anni, che ci hanno praticamente svaligiato lo stand, entusiasti (sia loro che i genitori che hanno assistito alle demo) di Musha Shugyo e dell’avventura epica a Darkmoor fatta con Matteo Leto! Dimostrazione che non c’è una vera soglia minima di età per divertirsi a Darkmoor e a un buon gioco di ruolo in generale. C’è solo da metterci la fantasia! 😀

Davvero meravigliosi anche i disegni estemporanei per Soul’s Clash by Daniele Orlandini. Infatti, Roman ha già prodotto moltissimi artwork per Le Notti di Nibiru e Daniele Fusetto li aveva stupendamente impaginati in schede da urlo (quando qualcuno passava nei pressi del suo tavolo non poteva proprio fare a meno di fermarsi e giocare xD )! Ma Soul’s Clash è ancora orfano di illustrazioni, per cui il nostro Orlo ha deciso di rimediare al volo, realizzando disegni fenomenali… che sono andati prontamente a ruba.

Acchiappasogni_Modena_Play_2016_15

Perché il bello di Daniele Orlandini è che i suoi capolavori non sono solo ROCK! Ma li fa anche a occhi chiusi xD

Nel senso che non appena Elia si è distratto un attimo dal suo tavolo demo, qualche buontempone si è ciulato i disegni. Per fortuna, sono rimasti almeno gli schizzi fatti sulle schede e qualche bellissima immagine ricordo. Se avete un briciolo di onestà, potete spedirci i disegni almeno in formato elettronico. L’email la conoscete 😉

Qualche altra foto degli stupendi artwork estemporanei del nostro Orlo la trovate nella gallery qui sotto :)

Qualche altra foto degli stupendi artwork estemporanei del nostro Orlo la trovate nella gallery qui sotto 🙂

Compagnia e allegria

Per il resto, è sempre meraviglioso incontrare le persone che ruotano attorno ad Acchiappasogni e gli altri amici editori e autori di giochi! Luca Cazzani di Dungeon Pig, Andrea Sfiligoi, Nicola Urbinati, Alberto Tronchi, Danilo Moretti, Giovanni D’Addabbo, Alessandro Sciacqua, Giuliano Gianfriglia, Filippo Savorelli, Giulia e La Tavola Rotonda, Michele Zanni, Arturo e GDR Tales, Gabriele della rivista Il Gioco, il Curte e tutti gli altri amici con cui ci si rivede sempre e comunque, per una chiacchierata velocissima tra le demo e qualche scambio di esperienza.

Purtroppo tutto il gruppo insieme non siamo mai riusciti a raggrupparlo per una foto :D

Purtroppo tutto il gruppo insieme non siamo mai riusciti a raggrupparlo per una foto 😀

Ma ovviamente nulla può essere impareggiabile come una serata con tutta la crew di Acchiappasogni a suon di tigelle, gnocchi fritti, salumi e leccornie varie. Ma soprattutto assurdità d’ogni genere, specie by Elia, che a ogni fiera ci dona molto più che semplice buonumore xD

Ragazzi, grazie di cuore. Siete l’essenza di Acchiappasogni, del nostro modo di fare community e di restare sempre uniti verso la realizzazione dei nostri sogni comuni! E dunque alla prossima, con ancora più entusiasmo e fervore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: