HAWAT GDR: Il punto della situazione

Posted · Add Comment

In tanti ci state scrivendo chiedendoci informazioni riguardo l’uscita di HAWAT, il nuovo GDR post-apocalittico in lavorazione presso il team Acchiappasogni. Abbiamo pensato di scrivere questo articolo per rendervi partecipi dello sviluppo e fare il punto della situazione, dandovi anche qualche altra anticipazione riguardo l’ambientazione e il sistema di gioco, a cui avevamo accennato in questo articolo.

HAWATAMBIENTAZIONE 
Sono passati diversi anni dalla guerra che ha scatenato la fine del mondo, o per lo meno la fine del mondo fino a quel momento conosciuto. L’uomo è riuscito a sopravvivere, seppur sia stato costretto a modificare il proprio modo di vivere. Molti infatti si sono rifugiati nelle città sotterrane della H.A.W.A.T. Corporation, una società che ha deciso di prendere per mano l’uomo e aiutarlo a rialzarsi da questa caduta. Lo ha fatto grazie alle ingenti quantità di denaro e di mezzi tecnologici a sua disposizione e tra questi spicca l’Avatar.

Creatura antropomorfa in cui geni umani e animali sono stati mescolati per portare alla creazione di un ibrido dotato di capacità eccezionali. Grazie agli Avatar è stato possibile ritornare sulla superficie terrestre ormai divenuta invivibile per l’uomo comune e così si è aperto uno spiraglio per la riconquista di quello che era stato perduto. Ovviamente all’esterno non sono rimasti a guardare. La gente costretta a rimanere fuori dalle città, ha dovuto adattarsi alla nuova atmosfera subendo mutazioni (sia fisiche che psicologiche) che li ha portati ad allontanarsi dal concetto di umanità. Come se ciò non bastasse, una nuova specie sta facendo capolino: i parassiti, creature generatesi dal nuovo brodo chimico primordiale e adesso divenute serie minacce per la sopravvivenza dell’uomo.

HAWATSCEGLI LA TUA FAZIONE! 
Una delle prime cose che sarà chiesta ai giocatori sarà quella di scegliere una fazione con la quale giocare. Abbiamo voluto rendere il mondo di gioco il più vasto possibile, in modo da offrire quante più possibilità di scelta ai giocatori e ai diversi gusti che li contraddistinguono.
Sarà infatti possibile patteggiare per l’HAWAT Corporation, la società tecnologica e avanzata che ha per prima ideato gli Avatar. Oppure unirsi a una fazione di Ribelli, cioè Avatar che si sono distaccati prepotentemente dalla presunta dittatura della corporazione suddetta e che si sono prefissati di combatterla per smantellarla. O ancora, perché non unirsi ai Razziatori? Gli uomini rimasti in superficie, costretti a vedersela ogni santo giorno con la fame, la sete e le scorribande di Parassiti e altre folli fazioni.
A seconda della fazione che si sceglierà, cambierà lo stile di gioco da adottare, andando da missioni che possono avere componenti stealth e diplomatiche ad altre puramente incentrate sull’azione alla Mad Max. Occhioci saranno anche cambiamenti tecnici, cioè bonus e malus da tenere in considerazione.

CHE SISTEMA DI GIOCO SI USA?
Se siete approdati su questi lidi, probabilmente conoscerete Musha Shugyo, il gioco di combattimento che sfrutta combo devastanti per inscenare i classici fight in cui marzialisti di ogni sorta se le danno di santa ragione. Il sistema è stato modificato per riadattarlo a un’ambientazione differente e soprattutto a un tipo di gioco che prevede la compartecipazione di un party al fine di svolgere delle missioni ben precise, dove non sempre lo scontro è la soluzione definitiva. Semplificando al massimo, possiamo dirvi che ogni qual volta si compie un attacco, si valuterà il valore di questo rispetto a quello della difesa di chi difende, con l’aggiunta di un tiro di dado. Il sistema, estremamente semplice e immediato da apprendere, può essere reso complesso da moltissime variabili tra cui abilità particolari degli avatar, addestramenti in determinate scuole di combattimento, diverse armi a disposizione e condizioni ambientali. Un sistema simile a questo verrà adottato per risolvere le sfide che si presenteranno al di fuori degli scontri.

HAWATVENIAMO AL SODO: A CHE PUNTO SIAMO?
Il gioco si può definire completo per quanto riguarda ambientazione, in revisione invece per la componente regolamentare. Come saprete bene, prima di pubblicare un regolamento è necessario che esso funzioni alla perfezione in modo da risultare bilanciato in ogni sua parte. Dopo una serie di One-Shot (alcune delle quali portate anche al Modena Play 2016) che hanno confermato la solidità del sistema, ci stiamo dando da fare per valutarne l’efficacia anche per campagne di lunga durata. Abbiamo inoltre quasi concluso la parte relativa alle illustrazioni, con l’illustratore Aiduzzi che ci ha regalato stupendi artwork che rispecchiano in pieno lo spirito dark e survival del gioco e di cui vi offriamo qua una primissima anteprima, in attesa di potervene svelare altri. I prossimi passi da compiere, una volta completata la revisione, saranno l’adattamento e l’impaginazione. Contiamo inoltre di sfruttare il mercato estero con una versione in inglese, per non farci mancare nulla.

Data d’uscita? Non vogliamo sbilanciarci, ma saremo sicuramente presenti al Modena Play l’1 e 2 aprile per giocare insieme a voi. Troppe variabili rendono difficile poter dire se verremo con i manuali ufficiali acquistabili, ma in ogni caso manca poco, il 2017 è il nostro anno fortunato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: