Setting Pack – Ninja Saga

Posted · Add Comment

Ninja

Malvagi assassini senza nome e senza volto, ombre nere nella notte, addestrati da secoli nell’arte dell’omicidio… I Ninja.

Onnipresenti personaggi, ora protagonisti ora mere comparse, in moltissime opere (fumetti, film videogames) di ispirazione orientale e non. Antichissime sette o moderni Dojo, sono stati nel passato ventennio il nemico per eccellenza dei film di arti marziali.

Black Ninja

Volendo rispolverare questo classico anni 80, ho creato una serie di PNG per dare un po’ più di spessore al Nemico Comune o Personaggio Non Giocante,  ispirandomi ai Ninja… ovvero la carne da cannone prima del Maestro, nella migliore tradizione del picchiaduro a scorrimento. In Modalità Multi Giocatore si possono utilizzare due tipologie di PNG: Gli Adepti Ninja, ovvero gli iniziati alla setta che conoscono solo alcune tecniche base, ed i Ninja Boss, che vengono avviati alle tecniche più segrete e mortali. Questo li differenzia dai Maestri, che di fatto sono PG fatti e finiti e le cui regole si possono trovare nel manuale di Musha Shugyo.

Da dove iniziare?

La Setta delle Cinque Serpi

Tratto dai Manoscritti del Maestro Ishimura. Unico uomo a poter narrare lo scontro con King Kobra. Sopravvisse ma restò cieco a vita.

“…Narrano i Maestri Anziani che ai tempi antichi lo Shogun Nobunaga osteggiava apertamente i Ninja e si alleò con barbari europei per estrometterli dalla corte imperiale. I Grandi Maestri Ninja, offesi e rancorosi meditarono vendetta. Nacque così una setta segreta. I membri dei clan Ninja più estremisti, privati di autorità, onore e potere, si riunirono intorno ad una oscura figura, nota soltanto come Maestro King Cobra. Diedero vita ad una spietata organizzazione segreta nota come Setta delle Cinque Serpi. Non sentirai mai parlare di Loro, poiché anche il più flebile dei sospiri sul loro conto potrebbe costarti la vita…”

Il Clan Black Mamba

Primo, più antico e più fedele dei Clan della Setta, è stato quello che più di tutti ha saputo modernizzarsi ed adattarsi ai cambiamenti. Nato nel Giappone feudale come Clan delle Ombre, ebbe una lunga e sanguinosa storia. Al momento dello scioglimento a causa della guerra politica dello Shogun Nobunaga, confluì immediatamente nella Setta delle Cinque Serpi agli ordini di King Cobra, con il nome di Black Mamba. Nei secoli la setta si dimostrò flessibile alle novità sia morali, che tecnologiche, che tecniche. L’attuale Maestro, conosciuto ai membri della setta come Shadow Mamba, ha attirato a se i migliori combattenti da tutto il mondo e trasformato il Clan in una multinazionale del male. Abbandonato l’antico Castello nell’Honshu, mantenuto solo come campo di addestramento delle reclute, il clan si è trasferito nel scintillante grattacielo di vetro e cemento nel centro di Tokio. I modernissimi ascensori magnetici trasportano tutti i giorni ignari impiegati. Ma si tratta, come da tradizione Ninja, di un inganno. Nei livelli segreti del palazzo si nascondono i Dojo neri, dovei i luogotenenti di Shadow Mamba apprendono le tecniche più segrete e letali. I Black Mamba vengono ingaggiati da governi, organizzazioni e compagnie di tutto il mondo per condurre gli affari più sporchi. Ed i Black Mamba portano sempre a termine il lavoro con discrezione e precisione mortale.

Tecnica

La setta prende il nome dal più grande e pericolo serpente velenoso del mondo. Questo nome non si riferisce solamente alla pericolosità del Clan, ma soprattutto alle loro tecniche.  Come il Mamba, la loro tecnica si basa su un attacco iniziale devastante seguito da rapidissimi attacchi successivi. Gli Adepti ed i Boss vengono addestrati con anabolizzanti e palestre high-tech, per aumentare la loro massa corporea e renderli macchine indistruttibili, come il rettile a cui si ispirano.

Deadly Bite

Il Morso Mortale (o Deadly Bite) è la tecnica più caratteristica del Clan. Si tratta di una serie di attacchi rapidissimi, portati con le mani in posizione di “bocca di serpente” al collo ed al corpo del bersaglio, recando piccolo tagli ed ematomi.

Seven Steps Grasp

Soltanto i membri più meritevoli del Black Mamba possono apprendere questa tecnica modernissima, elaborata da Shadow Mamba in persona. Si dice che chi non riesce ad apprenderla alla prima dimostrazione viene punito con la morte per mano del Maestro in persona. Si tratta di una presa rapidissima che, grazie a precisi e letali punti di pressione e leva, provoca un rallentamento del flusso sanguigno fino al sopraggiungere di svenimento o, in casi estremi, morte. La presa è definita “dei sette passi” proprio perché la vittima ha ancora qualche secondo di vita, ove compie non più di sette passi prima di accasciarsi al suolo.

Di seguito i link ai Boss ed agli Adepti dei Black Mamba

mamba

Mamba Boss

mamba ninja j

Mamba Ninja

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Solve : *
38 ⁄ 19 =


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
 
%d bloggers like this: