Malebranche | PG e PNG per Noi/Loro

Posted · Add Comment

Noi/Loro è un MiniSetting horror/weird per Musha Shugyo RPG. Sapete già di che si tratta? Bene, allora cliccando sull’immagine qui sotto potete conoscere i sei Personaggi Pregenerati della Brigata Malebranche, le rockstar dell’Apocalisse.

E i sei Mostri in cui metà della Brigata si è trasformata: l’Orda Malebranche.
Insieme a loro, farete la conoscenza di quel che è rimasto dell’Orrore Trifero e di un’ambigua Singolarità, il Mastro Birraio
Sotto l’immagine e la trama dell’ambientazione, potete anche leggere di Bologna dopo l’Apocalisse e della tremenda Battaglia delle Torri

Per chi non conosce Noi/Loro, basta cliccare qui e leggere/scaricare free il MiniSetting o leggere il riassunto qui sotto per farsi un’idea.

Malebranche,_the_Chimera_II_Figure

Questa immagine è tratta da “Malebranche, the Chimera II”, dal gioco Blood Brothers II.

Banchi di nebbia ricchi di spore (aliene?) hanno pervaso la Terra. Dalle spore, sono venuti Loro: Sciami, Arpie, Bruti, Vampiri in grado di aprire fauci in ogni parte del loro corpo, Ombre, Lacerazioni, mastodontici e spietati Orrori… Chi combatteva i mostri, veniva infettato ed era destinato a diventare uno di Loro. Ma prima ancora degli esseri umani, le Spore infettarono la tecnologia, restando dormienti fino al momento opportuno: chiunque cercasse di sfruttare qualunque invenzione posteriore agli anni Venti si ritrovava con un paio di moncherini al posto delle braccia, infettato, o entrambe le cose.
L’umanità, senza speranza, si ritirò in pochi avamposti e rifugi, ma dalle ceneri di quella che una volta era la “civiltà” sorsero nuovi difensori della comunità umana: gli Ibridi, che potevano mutare come i Mostri senza perdere la propria coscienza, e i Tecnomanti, in grado di sfruttare e innestarsi gli strumenti tecnologici infetti, veri e propri maghi della tecnologia.
Questi siamo Noi.
Percorsi da tentacoli e cavi d’acciaio, con pupille da rettile o gelidi obiettivi da telecamera fissi sullo scopo, mostri a vedersi, sempre sull’orlo di perdere l’ultimo filo che ci lega agli altri essere umani e diventare dei Loro: forse non siamo il futuro dell’umanità, ma siamo la sua ultima speranza di averne uno.

Ora approfondiamo un po’ il mondo deturpato e letale di Noi/Loro. Nello specifico, la ridente città di Bologna. Beh, una volta, almeno, era ridente.

Quella che fu Bologna divenne dopo il Loro arrivo la Roccaforte, la Città delle Torri o semplicemente il Porto, per cui tutti, se volevano sfuggire a Loro, finivano per passare di là. Le Torri vennero riadattate e ampliate per ospitare i contingenti armati degli umani… O dei mostri. La comunità degli umani si muoveva attraverso una rete di cunicoli e passaggi ricavati dai vecchi canali della città, e alcuni edifici diroccati furono persino trasformati in night club per i più folli. I gruppi umani non erano costantemente nascosti: uomini e donne combattevano una vera e propria guerra, formando quasi il miraggio di una Resistenza grazie al potere e alla volontà di pochi eroi dalla forza leggendaria: una dozzina di combattenti noti come la Brigata Malebranche.

La morte era ancora dietro ogni angolo, ma un barlume di speranza sembrava farsi strada tra il sangue, il sudore e la paura.

Fino alla Battaglia delle Torri.

Le leggende che giravano avevano indotto molti a pensare che nelle Tre Torri Cadute ricomparse in Piazza della Mercanzia si nascondessero altrettante Singolarità; e come tutti sanno, qualunque essere umano che consulti una Singolarità verrà fatto risorgere anche dalla morte… Al costo di un po’ della sua Umanità.
In molti si avventurarono a esplorare, ma i Mostri che pattugliavano la Piazza impedivano qualunque ricerca seria; alla fine, si decise di organizzare una spedizione composta da tutti i guerrieri della città disposti a seguire il sogno della resurrezione.
I Malebranche non erano con loro.
I dodici combattenti migliori di tutto il Porto non seguirono la spedizione, perché già da tempo avevano scelto di fare l’unica cosa sensata: creare un perimetro intorno alla Piazza e difenderlo nel caso fosse scattata una trappola, o nel caso le Tre Torri Cadute si rivelassero Case Stregate. Fu una scelta saggia.

romance-of-the-apocalypse-romantically-apocalyptic-alexiuss-art-sniper-mask-monster

Questa immagina fa parte del progetto Romantic Apocalyptic! Visitate la stupenda gallery online!

Trifero, un gigantesco Orrore dall’intelligenza affilata, aveva previsto che la Brigata si sarebbe comportata saggiamente.

Fu il perimetro a essere attaccato, non gli edifici, da più Cangianti e Sciami di quanti ne sarebbero bastati per sterminare un esercito di uomini comuni. Ma quella sarebbe comunque stata ricordata come la Battaglia delle Torri.

Si dice che solo metà della Brigata fu effettivamente infettata dall’armata di Trifero, diventando l’Orda Malebranche e rivoltandosi contro lo stesso Trifero per guadagnare ancora più potere, e che sei membri della Brigata riuscirono a cavarsela.

Ma restarono nascosti, e quel tenue barlume di speranza si spense. La paura coprì ogni cosa. I mostri avevano vinto.

O almeno, così è sembrato finora…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Solve : *
16 − 4 =


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
 
%d bloggers like this: