Augusta Universalis – Reich

Posted · Add Comment

“Un solo Logos.
Un solo Impero.
Una sola Imperatrice.”

Ottone I Von Habsburg,
Estratto dal discorso di alleanza con Livia Augusta

hre

 

Ottone Sixtus Xaver Von Habsburg-Lothringen I, Kaiser del Sacro Romano Impero europeo e nonno materno delle attuali maggiori contendenti nella Guerra delle Aquile: Anastasia Eracliade e Livia Akiko Augusta.

Continuatore della tradizione pienamente europea della tecnoteocrazia dei “Due Soli” assieme a Papa Teone III della Chiesa Cristiana Universale, è il Cesare attualmente più anziano del Senato imperiale, con la veneranda età di 92 anni e ben 64 anni di regno ininterrotto dopo la sua elezione a Kaiser da parte dei Principes Electores dei Regni in cui è diviso il suo forse piccolo ma immensamente complesso dominio.

ottoneEuropa è infatti suddivisa in numerosi regni, a loro volta divisi in Contee, Ducati, Marche, con numerose piccole repubbliche indipendenti e vere e proprie città stato autonome sotto la protezione della Corona di Ferro. Sotto il dominio del Kaiser convivono i popoli Celti, Germani e Norreni, Mediterranei e Magyar (i discendenti delle migrazioni unne, mongole e ugro-finniche) tutti figli della tradizione di “unione nella diversità” che il Kaiser Ottone incarna e rappresenta.

Dalle foreste della Britannia fino alle immense sale dei grandi Jarl di Scandinavia, dalle raffinatezze della Gallia Francigenis fino all’austera magnificenza del palazzo imperiale di Aachen, tutti i popoli di Europa si riconoscono come parte di una grande Alleanza che supera nazioni ed entità politiche minori sotto l’arbitrio neutrale e sapiente del Kaiser. O almeno così dovrebbe essere…

Kaiser e Sommo Pontefice collaborano strettamente per mantenere unita e stabile la vastità complessa (e del tutto unica nel mondo) delle differenti identità etniche e culturali all’interno del continente europeo, da sempre “ultima tappa” di migrazioni e invasioni di popoli troppo diversi per poter convivere altrimenti: al Kaiser il potere temporale, politico e militare, al Papa il potere spirituale, morale e di ricerca scientifico-filosofica. Grazie a questa collaborazione millenaria fra anime e spiriti differenti, Europa può contare su un livello tecnologico, culturale e su un tenore di vita della popolazione fra i più alti del mondo romano.

headerLa Guerra delle Aquile ha visto Ottone prendere uno schieramento chiaro fin dall’inizio, ma che ogni giorno gli causa dolori e rimpianti: combattere contro sua nipote di sangue, Anastasia Eracliade di Costantinopoli, per proteggere il regno legittimo della piccola Livia.
Il suo compito è mantenere i confini sicuri contro l’immensa invasione delle truppe dell’Unione degli Imperi Zaristi Sovietici, alleati di Anastasia, che ogni giorno sempre di più premono ai confini di Europa. Il successo delle operazioni difensive degli eserciti del Reich è per il momento totale e la sostanziale parità di forze è mantenuta grazie allo zelo guerriero dei tre grandi Capitoli di monaci-combattenti che il Kaiser può schierare a sua difesa: i Cavalieri Templari (truppe scelte del Papa), i Cavalieri dell’Ospitale (medici-guerrieri che svolgono le mansioni sia di combattente che di assistenza alla popolazione civile in zone di guerra) e i Cavalieri Teutonici (figli della nobiltà laica del Reich).

popeLa sua Technolorica è di tipo Seraphim, con numerosi sistemi di assistenza al movimento assolutamente necessari per un uomo della sua età e, si sussurra, divorato lentamente da una malattia degenerativa che lo costringerebbe a dolorosissime e costanti cure da parte dei Sacerdoti-Filosofi di Teone. In molti temono che alla sua morte i Principes Electores del Sacro Romano Impero getteranno Europa in un caos di alleanze e giochi politici spinti e finanziati dalle ricchezze di Bisanzio e dai servizi segreti dell’Unione degli Imperi Zaristi Sovietici.

“Il Compito della Chiesa Universale
è difendere la pace, il progresso,
il Verbo di Cristo che è Logos incarnato.
La guerra è un orrore che ogni cristiano
ripudia, ma la guerra diventa anche peggiore
quando sono solo gli uomini malvagi a combatterla.”

Papa Teone III, discorso ai Cavalieri Templari

La complessità della situazione europea ha però un altro collante oltre alla maestà imperiale del Kaiser, incarnato nella presenza di Teone III della Chiesa Cristiana Universale, uomo di spirito dalle umili origini, ex cappellano teotecnocrate dell’esercito di Ottone, proveniente dai Frati Minori Francescani ed eletto Supremo Pontefice in tempi relativamente recenti dopo una folgorante carriera. La sua politica di investimenti in ambito scientifico-culturale rappresenta la continuazione della tradizione della Chiesa, tanto che in ogni cattedrale nelle immense metropoli decorate da parchi verdi e biblioteche vengono ospitate scuole, università, ospedali e laboratori di ricerca.

chiesa

La proverbiale povertà dei Sacerdoti-Filosofi cristiani e la loro saggezza ispirata al neoplatonismo agostiniano e alla tecnoteologia neotommasea attira la stima della popolazione e fa da contraltare efficace alle eventuali smanie di potere della ricchissima nobiltà laica del Reich, in un equilibrio così delicato da essere sia la più grande forza che il punto più debole del Sacro Romano Impero.

Finché il Kaiser e il Papa continueranno a resistere alle numerosi minacce sia interne che esterne, fino a quando i Due Soli continueranno a illuminare i cieli di Europa, Roma avrà al suo fianco un alleato potente e fedele su Terra e negli immensi spazi siderali dove la bandiera del Reich svetta sul fianco degli incrociatori da battaglia e sui fucili dei più nobili Cavalieri della Galassia.


Scopri di più su Augusta Universalis, il nuovo GDR powered by Musha Shugyo RPG nella sua Home Page!


Image Credits

Header

Holy Roman Empire Flag

Ottone

Papa Teone III

Universal Christian Church Flag

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Solve : *
23 − 21 =


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
 
%d bloggers like this: